Warning: Cannot assign an empty string to a string offset in /membri2/lorysmile/blog/wp-content/plugins/fonts-add/public/wsgf-load-style.php on line 27
Crea sito

“A mano a mano” di Rino Gaetano e l’evoluzione dell’amore

“A mano a mano” è una delle canzoni più belle del panorama italiano: narra del rapporto di due innamorati, che con il tempo si è allentato.

MILANO – Una delle canzoni più belle del panorama musicale italiano è A mano a mano, una canzone incisa nel 1978 su un 45 giri da Riccardo Cocciante. La canzone divenne però celebre grazie a Rino Gaetano che diede al testo un tono più fresco e leggero, diverso dall’interpretazione cuba e malinconica di Cocciante. Ferzan Özpetek, che inserì la canzone nella colonna sonora del film Allacciate le cinture, racconta che Rino Gaetano, durante il Q-Concert, uno spettacolo dal vivo organizzato dalla RCA, in cui vari artisti interpretavano le canzoni altrui, avesse deciso di cantare A mano a mano di Cocciante perché avesse intravisto tra la folla la sua ex fidanzata. Infatti A mano a manoracconta la storia di un amore ormai finito, che il tempo ha spento, ma che sempre il tempo può far risplendere di nuovo.

Il tempo e le relazioni

Rino Gaetano con A mano a mano canta di un rapporto d’amore terminato. Non si tratta di una relazione recente, ma molto tempo è trascorso da quando i due innamorati si sono lasciati: è un dolce ricordo sbiadito dal tempo. Il periodo roseo tra i due a poco a poco si è spento, logorando le emozioni e i sentimenti vivi tempo prima. La primavera, labella stagione, è ormai giunta al termine. Quando i due si amavano vivevano con poche risorse, non avendo a disposizione lussi e denaro (vivevi con me in una stanzanon c’erano soldi ma tanta speranza): l’amore era segnato da quella freschezza, quella spensieratezza dei giovani, che possono fare a meno di tutti e di tutto, eccetto che dell’altro.
Il tempo, però, ha consumato il sereno rapporto, sbiadendolo: a mano a mano i due si perdono, non si capiscono più e non parlano più la stessa lingua.
Il cambiamento tra il passato e il presente è reso dai versi E quello che è stato mi sembra più assurdo / Di quando la notte eri sempre più vera / E non come adesso nei sabato sera, in cui si nota proprio la contrapposizione tra il bel tempo andato e l’attuale atteggiamento superficiale e meno autentico.

Il cambiamento nel tempo

È evidente però come l’amore tra i due non sia morto, anzi è talmente indimenticabile, che se si riportano alla mente gli istanti belli, gioiosi e passionali, brucia ancora. Per questo, è viva ancora la speranza di riappacificarsi e di poter tornare insieme (dammi la mano e torna vicino). C’è la volontà di ricreare quelle atmosfere, quel sentimento che tanto univa i due innamorati (Può nascere un fiore nel nostro giardino). Sempre il tempo è l’elemento che può mutare la situazione attuale: il tempo infatti cancella e fa dimenticare, alleviando le passate ferite, suggerendo l’idea di riprovarci e di ritentare.

E a mano a mano vedrai con nel tempo
Lì sopra il suo viso lo stesso sorriso
Che il vento crudele ti aveva rubato
Che torna fedele
L’amore è tornato

Infatti davvero c’è speranza. L’amore può davvero ritornare e può nascere un fiore nel nostro giardino.
Il testo della canzone ha, per così dire, un finale aperto: infatti non si sa se i due effettivamente torneranno insieme oppure no. A ognuno di noi libera interpretazione…

Il testo

A mano a mano ti accorgi che il vento 
Ti soffia sul viso e ti ruba un sorriso
La bella stagione che sta per finire
Ti soffia sul cuore e ti ruba l’amore
A mano a mano si scioglie nel pianto
Quel dolce ricordo sbiadito dal tempo
Di quando vivevi con me in una stanza
Non c’erano soldi ma tanta speranza
E a mano a mano mi perdi e ti perdo
E quello che è stato mi sembra più assurdo
Di quando la notte eri sempre più vera
E non come adesso nei sabato sera
Ma, dammi la mano e torna vicino
Può nascere un fiore nel nostro giardino
Che neanche l’inverno potrà mai gelare
Può crescere un fiore da questo mio amore per te
E a mano a mano vedrai con il tempo
Lì sopra il suo viso lo stesso sorriso
Che il vento crudele ti aveva rubato
Che torna fedele
L’amore è tornato
Ma, dammi la mano e torna vicino
Può nascere un fiore nel nostro giardino
Che neanche l’inverno potrà mai gelare
Può crescere un fiore da questo mio amore per te

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *